Spazzola pulizia viso, a cosa serve e come si usa

spazzola per il viso

Esibire una pelle esente da imperfezioni è la strenua ricerca di molti. Impurità, rughe, colorito spento e tutto ciò che inficia sul risultato finale è da combattere attraverso una dieta sana e bilanciata e con l’ausilio di strumenti di fondamentale importanza. La skincare routine è diventata una gettonata realtà che riguarda un po’ tutti e la regolarità della stessa permette di ottenere risultati sorprendenti.

Tra gli strumenti che hanno ottenuto un crescente successo negli ultimi tempi risulta la spazzola per la pulizia del viso. Questo strumento a cosa serve e quali benefici comporta? La pulizia del viso è il primo passo per assicurare alla pelle un aspetto sano e per combattere con maggiore efficacia le impurità, per tale ragione è così apprezzata e col tempo ha conquistato un ruolo chiave nella cura del viso.

A sostenere la pulizia con efficienza è la spazzola per la pulizia, ecco come funziona.

A cosa servono le spazzole per viso

Quando si parla di miglioramento cutaneo non si può ignorare l’efficacia di una beauty routine ben strutturata. Tra gli strumenti apprezzatissimi bisogna annoverare la spazzola per la pulizia viso, una vera e propria bacchetta magica che in commercio esiste sia manuale sia elettrica.

La spazzola è adatta a tutti i tipo di pelle purché si scelgano marche di qualità. A seconda della propria pelle è necessario optare anche per il tipo di setola mentre è univoco il risultato finale: lo scopo della spazzola per la pulizia del viso è infatti quello di levigare lo stato superiore dell’epidermide. Lo strumento andrà a lavorare cioè sulla parte più superficiale ed esposta eliminando le cellule morte e rendendo la pelle immediatamente più luminosa e sana.

Come si usa la spazzola per la pulizia del viso

A testina rotante, a setole morbide, elettrica o manuale. In commercio la spazzola per la pulizia del viso ha dato vita a numerose variabili tutte con il medesimo scopo. Per poterne constatare la funzionalità è necessario utilizzarla con regolarità e rispettare alcune abitudini dalle quali è necessario non allontanarsi. Una volta individuata la tipologia di spazzola meglio indicata al proprio tipo di pelle è necessario conoscere la metodologia d’uso.

La spazzola va utilizzata su viso pulito per ottenere un effetto esfoliante e per rimuovere il make up se abbinata a un detergente poco aggressivo per la pelle. Lo strumento si dimostrerà un efficace prodotto per compiere movimenti circolari e raggiungere tutti gli angoli del viso attraverso un massaggio completo di circa 2 minuti. Facendo sempre attenzione a evitare il contorno occhi la spazzola può detergere, esfoliare e idratare la pelle.

Spazzola pulizia viso: elettrica o manuale

Tra le scelte in commercio sono reperibili due grandi classi: le spazzole per la pulizia del viso elettriche e quelle manuali. Questi due sottogruppi costituiscono comunque prodotti validi in egual misura ma bisogna scegliere il dispositivo adatto alle proprie esigenze.

Esfoliare e pulire il viso è un’azione indispensabile per eliminare le cellule morte e donare un colorito sano alla pelle.

Le spazzole per il viso manuali sono compatte e decisamente più pratiche. Il massaggio è guidato dalla mano e per tale ragione bisogna sapere dove massaggiare e con quale intensità. Uno scorretto utilizzo potrebbe sintetizzarsi in una pulizia del viso inefficace.

Le spazzole per il viso elettriche invece hanno una rotazione guidata e proprio per tale ragione richiedono maggiore accortezze. Queste sono decisamente più efficienti in termini di pulizia ma richiedono una certa esperienza nella beauty routine. È importante sapere che in commercio esistono spazzole per il viso che ruotano, vibrane, associano entrambe le cose o le innovative spazzole con sistema di pulsazione sonica.

Testina per spazzola viso: fibre o silicone

Ogni spazzola per il viso che si rispetti ha una serie di caratteristiche proprie che possono condizionarne l’acquisto, prime tra tutte: le testine. In fase di scelta è importante constatare quali tipologia di testine abbiano. In particolare si fa riferimento al materiali di cui si costituiscono. Le testine possono essere in fibre o in silicone e bisogna prima di tutto sincerarsi del risultato finale che si vuole ottenere.

Ogni testina è infatti indicata a seconda della tipologia di pelle, se sensibile, normale o ultra sensibile, oppure a seconda del risultato che si vuole ottenere: epilatrice, esfoliante o massaggiante. Le testine in silicone sono quelle maggiormente indicate per pulire la pelle massaggiando mentre quella in fibre è indicata per esfoliare.

Le migliori spazzole viso

Per poter acquistare la spazzola viso migliore per la propria pelle è innanzitutto necessario rivolgersi a grandi marchi ed evitare il risparmio a tutti i costi. Per poter scegliere le migliori spazzole viso è importante anche assecondare la propria pelle e le proprie necessità. A incidere sull’efficacia dei prodotti ci sono anche dei movimenti regolati dalla testina, dalla velocità e dalla batteria.

Alcune sono destinate alla pulizia profonda e sono dotate di setole che hanno l’obiettivo di eliminare i punti neri e le cellule morte, queste spazzole, sebbene largamente acquistate per l’effettiva efficacia, risultano le migliori ma non per un uso frequente. È importante infatti non danneggiare la cute e utilizzare testine delicate.

Le migliori in commercio prevedono le testine intercambiabili a seconda dell’uso e consentono di levigare, esfoliare, struccare e massaggiare.

36,00€
59,90€
disponibile
14 new from 36,00€
1 used from 27,89€
18,98€
24,99€
disponibile
34 new from 17,32€
Ultimo aggiornamento il 19 Settembre 2021 21:19

Lascia un Commento