advertisement

Psoas, come allenare il muscolo della felicità

muscolo psoas
advertisement

Non aver sentito mai parlare dello psoas, o muscolo della felicità non è una novità. Ciò che importa è che vengano sdoganati tutti quei dubbi su questo muscolo della felicità che merita di essere allenato perché è qui che confluisce il benessere del corpo e quello dell’anima.

Per lo yoga è il muscolo dell’anima e non a caso proprio in questa disciplina risiedono i migliori esercizi per uno psoas allenato e allungato nel migliore dei modi.

Lo psoas o muscolo iliopsoas, meglio noto come muscolo della felicità, è quella zona del corpo che bisogna stimolare e mantenere in forma per ottenere benefici immediati. In genere vi sono esercizi specifici per allungare il muscolo ed evitare che questo cada vittima di uno stile di vita sedentario, indumenti stretti e sovrappeso.

Per chi ancora storce il naso o non ha ben chiaro dove si trovi questo muscolo della felicità e che cosa necessiti per stimolarlo, qui di seguito alcuni utili consigli.

LEGGI ANCHE: Alzate laterali

Dove si trova lo psoas e a cosa serve

Innanzitutto è importante sapere che lo psoas è il principale responsabile di una buona postura e del benessere mentale. Crocevia dei problemi lombari, lo psoas è un muscolo dal ruolo fondamentale. Si tratta di un muscolo forte e profondo che misura circa 40 cm e collega il tronco alle gambe e non è visibile, fatta eccezione per una parte che compare sopra le creste iliache, visibile solo quando il soggetto è sdraiato.

Si tratta di un muscolo che quando è in forma sostiene l’autostima e promuove il coraggio. In genere è grazie alla curva lombare che i posturologi avvertono i problemi allo psoas. Non solo muscolo della felicità ma, come è noto anche nello yoga, si tratta del muscolo dell’anima.

È dallo psoas che passano gli stati d’animo e la serenità psicologica. Il motivo per il quale è importante tenerlo in forma è proprio questo.

Perchè allenare lo psoas

Lo psoas è un muscolo non visibile fatta eccezione per una parte che compare sopra le creste iliache, visibile però quando il soggetto è sdraiato. Uno psoas non allenato si traduce in una postura scorretta e si deduce dal respiro, dal passo e sal portamento. Il muscolo lavoro in coppia col diaframma e il respiro è una spia che allerta sugli stati ansiosi in atto.

Allenare lo psoas è fondamentale perché, come si vede nel taoismo, è lì che risiede il centro di energia deputato alla connessione tra uomo e terra. É un muscolo che tende a infiammarsi molto facilmente e il motivo per il quale deve essere allenato risiede proprio tutto qui. Se il muscolo della felicità si infiamma ne risentiranno corpo e mente.

Tra psoas e mente intercorre un collegamento bidirezionale e per sbloccare la rigidità del primo occorrono esercizi di allungamento leggero dai quali troverà ristoro anche la mente.

advertisement

Test per capire se lo psoas è contratto

Non tutti conoscono il ruolo fondamentale dello psoas, e per tale ragione non tutti sanno individuare il muscolo contratto o irritato. Questo si estende da ogni lato delle vertebre lombari e arriva fino alla parte anteriore della coscia.

Generalmente tende ad essere contratto se lo stile di vita condotto è sedentario oppure se si è una persona allenata ma tendenzialmente si ignora l’allungamento di questa parte del corpo. Per riconoscere uno psoas contratto è possibile eseguire un test: basterà svolgere infatti un esercizio che richiede di sdraiarsi a terra sulla schiena, portare il ginocchio al petto con l’altra gamba a terra. Se il psoas è di lunghezza normale la gamba resterà a terra se invece è contratto tenderà a piegarsi.

Si consiglia di effettuare il testo con entrambe le gambe e nel caso in cui si presentasse contratto allora è il caso di cominciare con l’allungamento.

Come allungare lo psoas

Allungare lo psoas è fondamentale per stimolare il muscolo della felicità e ricevere immediati benefici mentali e fisici. Si consigliano allungamenti della coscia dietro, affondi o tutti quegli esercizi leggeri tipici dello yoga come l’estensione dell’anca o quegli esercizi tipici dello stretching finale in palestra

È chiaro che uno psoas irritato è frutto di una vita sedentaria che si traduce poi in cali umorali. Allungare lo psoas è compito principale di yoga e pilates.

Tra gli esercizi indicati sono consigliati: quello da fare sul bordo di una sedia in cui si allungano le braccia in avanti parallele al pavimento, con le gambe leggermente divaricate e il busto flesso all’indietro lentamente. Il secondo prevede la posizione iniziale a quattro zampe, con la gamba tesa allungata che porta poi il ginocchio verso il mento a ripetizione e tempi regolari ma mai in velocità. Il terzo esercizio consigliato prevede sempre nella posizione a quattro zampe allungate una gamba piegata verso l’alto a 90 gradi con il piede teso, va portato poi il ginocchio verso il mento.

Le conseguenze di uno psoas contratto

Sottovalutare il potere cruciale dello psoas non è da ignorare, vi sono una serie di conseguenze, alcune anche gravi, dovute proprio alle cattive abitudini a cui si abitua il muscolo della felicità.

A contribuire al muscolo della felicità contratto vi sono anche ansia, stress, postura sbagliata e tacchi alti. Se soffrite di problemi al ginocchio, dolori alla schiena e siete sempre stanchi allora con molta probabilità il malessere è dovuto allo psoas contratto che si traduce in scoliosi, sciatica, ciclo doloroso, problemi digestivi, e respirazione corta.

Alcune malattie addominali come l’appendicite sono provocate dalla contrazione involontaria dello psoas e può anche essere sede di ematoma in caso di diminuzione del potere coagulante del sangue, o ascesso nel caso di infezione delle ossa.

Dunque è bene non sottovalutare mai il ruolo dello psoas, crocevia di malesseri fisici e psichici che possono essere facilmente prevenibili attraverso il sapiente uso di una piccola sessione di yoga e abbandonando tutte quelle cattive abitudini che contribuiscono a creare uno stile di vita malsano e inefficiente.

advertisement
16,05€
16,90€
disponibile
16 new from 15,99€
as of 27 Gennaio 2023 2:13
20,40€
disponibile
7 new from 20,40€
1 used from 34,60€
as of 27 Gennaio 2023 2:13
20,42€
21,50€
disponibile
22 new from 20,33€
as of 27 Gennaio 2023 2:13
24,70€
26,00€
disponibile
11 new from 24,70€
as of 27 Gennaio 2023 2:13
Ultimo aggiornamento il 27 Gennaio 2023 2:13

Lascia un Commento

WordPress Lightbox Plugin