correttore

Correttore occhiaie, guida alla scelta e all’utilizzo

Le imperfezioni del viso possono essere letteralmente cancellate con il fondotinta che ci permette infatti di rendere meno visibili brufoli, punti neri, rughe e linee di espressione, macchie e capillari rotti e che ci permette di ottenere un incarnato omogeneo e luminoso.

Le occhiaie però non possono essere mascherate con il fondotinta, per minimizzarle è necessario utilizzare un buon correttore, scopriamo insieme cosa sono e come utilizzarli al meglio.

La versione fluida

I prodotti make-up fluidi sono senza dubbio quelli più diffusi, risultano infatti molto semplici da applicare e da stendere e ci permettono di realizzare nel miglior modo possibile tutte le sfumature di cui abbiamo bisogno per rendere il nostro trucco davvero eccezionale. Anche il correttore non fa eccezione.

Scegliendo un correttore in versione fluida avrai quindi la certezza di riuscire a fare un ottimo lavoro anche se non sei poi così esperta di trucco, ma dobbiamo ammettere che la coprenza di un correttore fluido non è sempre intensa quanto necessario.

I correttori fluidi sono disponibili in varie versioni, tutte con applicatore. Dopo aver applicato il prodotto ti consigliamo però di lavorarlo aiutandoti con un pennellino pulito o anche in alternativa con le dita delle mani, rischieresti altrimenti di utilizzare una quantità di correttore eccessiva rispetto a quella necessaria.

La versione cremosa

Il correttore in versione cremosa è un po’ più difficile da stendere rispetto alla versione fluida, il prodotto infatti necessita di essere lavorato molto più intensamente. Dobbiamo ammettere però che il correttore cremoso risulta molto più coprente e quindi è la scelta ideale per tutti coloro che hanno delle occhiaie particolarmente accentuate.

I correttori cremosi sono venduti in barattolini di vetro senza applicatore. Per applicarli nel modo adeguato devi quindi procurarti un pennellino piatto di piccole dimensioni. Dopo aver applicato il prodotto picchiettalo con i polpastrelli, grazie al calore delle mani la crema si scioglie e diventa tutt’uno con la pelle.

La versione in stick

Gli stick ci permettono di utilizzare poco prodotto, solo quello strettamente necessario e di applicarlo solo sulle zone interessate. Queste caratteristiche connesse alla sua elevata coprenza fanno di questa versione di correttore un prodotto davvero eccezionale. In realtà però stendere questo correttore dalla formulazione piuttosto pastosa non è così semplice come potrebbe sembrare a prima vista. Sceglilo quindi solo se ti senti realmente sicure delle tue abilità con il make-up.

Beige o tendente all’arancio?

Il correttore beige in tutte le sue possibili sfumature è perfetto per tutte coloro che hanno delle occhiaie poco accentuate e non troppo scure. Coloro che hanno delle occhiaie molto accentuate e di colore tendente al violaceo dovrebbero scegliere un correttore aranciato.

Il correttore verde e quello lilla

Ti sarà sicuramente capitato di vedere in profumeria dei correttori davvero molto particolari di colore verde o lilla. Il correttore verde nasce per mascherare brufoli arrossati, imperfezioni e couperouse mentre la versione lilla è quella più leggera di tutte ideale per coloro che hanno solo un alone sotto agli occhi.

Dove applicarlo

Il correttore non nasce solo per mascherare le occhiaie ma anche per minimizzare tutte le altre imperfezioni del viso. Questo non significa però che può essere utilizzato ovunque. Possiamo utilizzare il correttore oltre che nella zona delle occhiaie anche intorno al naso, intorno alla bocca e sul mento.

Give a Comment