Capelli a caschetto, i vari tipi e a chi sta bene

capelli caschetto

Le tendenze sono intramontabili e a più riprese coinvolgono il nostro ordinario. Vanno, vengono, coinvolgono alcune modifiche innovative e lasciano che si possa sperimentare in libertà.

Nei capelli un intramontabile che continua a segnare le epoche è il Bob, il taglio conosciuto come caschetto. Pensare che possa ridursi al solo corto è un errore, il bob è versatile e ricco di sfumature e può essere lungo, corto, riccio o scalato.

Qui di seguito alcuni utili consigli sui vari tipi caschetto a chi sta bene.

LEGGI ANCHE: Acconciature capelli corti

Capelli a caschetto

Nel 1909, da un’idea di un acconciature, nacque il taglio a caschetto, diffuso anche con i nomi di taglio bob o carré. Ad oggi pare che questo haircut non abbia mai conosciuto un periodo di insuccessi. Il taglio bob è amato da hair-stylist e clienti e rappresenta un’acconciatura ricercata, comoda e sbarazzina ma allo stesso tempo ordinata e disciplinata.

Riuscire a contenere le varianti del taglio è faticoso, il tanto amato carré, infatti, ha conosciuto negli anni caratteristiche e innovazioni sempre diverse. Nonostante i cambi e le modifiche il caschetto continua ad avere una storia lunga un secolo di amore e sensualità.

Il taglio è infatti amato da tutte quelle donne che ambiscono al cambio della propria immagine senza rinunciare alla femminilità. Simbolo di emancipazione femminile, indipendenza e modernità negli anni ‘60 raggiunse l’apice del successo e ancora oggi è tra gli indiscussi haircut maggiormente richiesti.

I vari tagli di capelli a caschetto

Pensando al caschetto oggi possono venire in mente diverse tipologie che non siano soltanto rappresentati dal taglio sotto le orecchie.

I personaggi celebri che hanno portato in auge il caschetto hanno fatto dell’haircut il proprio segno distintivo e le donne hanno amato il bob dalla prima modifica. Oggi il ritorno del carrè segna una nuova epoca in ascesa per il taglio che rappresenta praticità e modernità.

Le varianti possono essere numerose ma si possono così riassumere: Buzz-cut bob, un taglio che abbia la parte anteriore più lunga rispetto alla nuca e la rasatura alla base del collo; A-line bob, un caschetto classico con le punte che vadano leggermente più lunghe rispetto all’intero taglio, è uno scalato morbido che non sconvolge troppo il taglio; Chin-lenght bob, un carrè che abbia parte anteriore e posteriore identiche fino al mento.

Un’innovazione moderna è invece segnata dall’Inverted bob, o carrè all’incontrario, che prevede un taglio curvo e non retto dove la parte anteriore è di poco più corta rispetto a quella posteriore. Una nuova e modernissima realtà è quella segnata dal caschetto scomposto, quello che prima era considerato un taglio disciplinato conosce adesso la fase Shaggy, dove il movimento dei capelli è fornito dalle rasature stratificate, in genere rientra nei caschetti lunghi per dare alla figura del viso maggiore movimento.

Il caschetto lungo è sicuramente quello che mette d’accordo tutte, corto ma non troppo e nemmeno eccessivamente lungo, si tratta di lunghezze che raggiungono sempre le spalle. Nelle tipologie di lunghezze la diversificazione conosce soltanto tre variati: corto, la cui lunghezza arriva sotto le orecchie o alle guance; medio, con lunghezze che arrivino al collo o al mento e infine lungo, quello cioè che raggiunge le spalle.

Ultimo ma non meno importante al giorno d’oggi il caschetto regna sovrano anche nelle capigliature ricce scongiurando quella che era una prerogativa solo ed esclusivamente dei capelli lisci.

A chi sta bene il caschetto

Scegliere un caschetto per il proprio viso non è mai un errore, quest’ultimo compare scegliendo una tipologia di caschetto inadatta. È importante infatti sapere che ogni taglio valorizza determinate tipologie di viso e ne decreta l’insuccesso di altri.

Il bob corto e liscio, dona ai visi ovali e regolari in quanto accompagna dolcemente la forma e rende giustizia anche nella versione con la frangia. Per i visi tondi è invece da preferire il taglio medio e simmetrico, questo infatti snellisce i volti e si adatta anche ai capelli mossi.

Il bob lungo e regolare è adatto a quasi tutte le tipologie di viso, fatta eccezione per quelli troppo squadrati.

Un caschetto versatile che mette d’accordo proprio tutte è il bob mosso che riesce ad addolcire e valorizzare quasi tutte le tipologie di viso.

Non è necessario quindi rinunciare al corto se è la scelta che piace, l’importante è riuscire a saper scegliere il taglio adatto al proprio viso e il caschetto non è esente da ciò.

Ultimo aggiornamento il 19 Settembre 2021 20:45

Lascia un Commento